[DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Apriamo in questa sezione i diari delle nostre vacanze non crocieristiche per raccontare le nostre emozioni...
Avatar utente
maria59
Sottotenente
Sottotenente
Messaggi: 4722
Iscritto il: 02/06/2016, 22:00
Crociere Effettuate: 20

Re: [DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Messaggioda maria59 » 05/01/2018, 9:47

e così invece di prendermi un pò di riposo devo correre
appena rientra mio figlio scopro che andiamo a prendere un aperitivo "sui tetti di Losanna"
e già siamo attesi
ma so già che il panorama merita e mi fiondo
e così ci ritroviamo nel nuovissimo e moderno quartiere del Flon
e siamo veramente sui tetti ed è divertente

Immagine

pensate che questo palazzo si trova sulla parte superiore di Losanna e io mi trovo ai suoi piedi su un tetto alto 4 piani

Immagine

e mi rilasso con spettacolo

Immagine

Immagine

Immagine

Il Quartiere trendy del Flon è na sequenza di antichi depositi industriali convertiti da designers e architetti in spazi d’arte e di vita quotidiana.
Il quartiere è diventato il quartiere simbolo della nuova avanguardia urbana losannese.
Una città nel cuore della città, che alterna boutiques, cinema, ristoranti, gallerie d’arte, scuole di musica e centri commerciali.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Qui il MAD, designato nel 2010 “miglior club di tutta la Svizzera”.
Riconoscibile per la sua facciata multicolor, dai decori vivaci e originali, ha ospitato alla sua consolle celeberrimi DJ quali David Guetta, Bob Sinclar e Ricardo Villalobos.

Immagine

Fino a non molto tempo fa, questa zona era il deposito delle merci che arrivavano in città in treno o battello.
Da quartiere da evitare ora è divenuto uno spazio metropolitano molto amato dai giovani grazie anche agli eventi ricorrenti che fanno da richiamo, come il Festival della musica che si tiene a settembre.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

ma ne riparleremo in seguito, mi fanno premura, siamo attese da una amica spagnola di mio figlio, ci ha invitato a cena
stasera si balla il flamengo
Hola



 

Avatar utente
Alessandra
Capo 3^ Classe
Capo 3^ Classe
Messaggi: 1446
Iscritto il: 21/09/2017, 15:20
Crociere Effettuate: 22
Località: Guidonia Montecelio (RM)

Re: [DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Messaggioda Alessandra » 06/01/2018, 8:05

maria59 ha scritto:pensate che questo palazzo si trova sulla parte superiore di Losanna e io mi trovo ai suoi piedi su un tetto alto 4 piania


Quindi siete sul lato di una collina?

Complimenti, sempre bellissime foto, e tu sei coinvolgente all'ennesima potenza, con il tuo splendido entusiasmo. :kiss:



Avatar utente
maria59
Sottotenente
Sottotenente
Messaggi: 4722
Iscritto il: 02/06/2016, 22:00
Crociere Effettuate: 20

Re: [DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Messaggioda maria59 » 06/01/2018, 8:13

praticamente si
Losanna è tutta un saliscendi, il territorio è costituito da una zona a forte pendenza, ha una planimetria mossa, che ha reso necessari ponti e scalinate per assicurare le comunicazioni interne e non mancano ascensori e scale mobili cittadine che aiutano a muoversi in città.



Avatar utente
sciguetto
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9133
Iscritto il: 24/11/2014, 16:37
Crociere Effettuate: 8
Località: Svizzera

Re: [DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Messaggioda sciguetto » 06/01/2018, 11:17

Dimenticavo una cosa, a proposito delle cabine telefoniche: alcune sono / saranno trasformate in mini biblioteche;-)


Bruno ● Admin di Mondo Crociere Forum

“Si nasce soli e soli si muore. Non sarebbe male, se non fosse per tutti i rompic...... che incontriamo tra nascita e morte.”

Avatar utente
maria59
Sottotenente
Sottotenente
Messaggi: 4722
Iscritto il: 02/06/2016, 22:00
Crociere Effettuate: 20

Re: [DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Messaggioda maria59 » 06/01/2018, 11:37

Immagine


alieniiiiiiiii, sono alieni sti elvetici
ma quanto mi piacciono :heart:



Avatar utente
sciguetto
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9133
Iscritto il: 24/11/2014, 16:37
Crociere Effettuate: 8
Località: Svizzera

Re: [DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Messaggioda sciguetto » 06/01/2018, 15:49



Bruno ● Admin di Mondo Crociere Forum

“Si nasce soli e soli si muore. Non sarebbe male, se non fosse per tutti i rompic...... che incontriamo tra nascita e morte.”

Avatar utente
maria59
Sottotenente
Sottotenente
Messaggi: 4722
Iscritto il: 02/06/2016, 22:00
Crociere Effettuate: 20

Re: [DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Messaggioda maria59 » 06/01/2018, 18:46

niente da fare, vi ammiro
avete un inventiva tutta vostra e sempre in positivo e per la pubblica utilità
complimenti!



Avatar utente
Didi
Capo 3^ Classe
Capo 3^ Classe
Messaggi: 1460
Iscritto il: 17/07/2017, 14:54
Località: milano

Re: [DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Messaggioda Didi » 07/01/2018, 16:05

Maria sono Svizzeri, un mondo a parte!



Avatar utente
maria59
Sottotenente
Sottotenente
Messaggi: 4722
Iscritto il: 02/06/2016, 22:00
Crociere Effettuate: 20

Re: [DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Messaggioda maria59 » 07/01/2018, 16:36

Buongiorno
altra meravigliosa giornata su Losanna e stamattina la colazione si fa fuori
Oggi ho deciso che devo provare la colazione alsalziana
ieri sera ne parlavano gli amici di mio figlio e mi è venuta voglia di vedere cos'è o com'è

Immagine

Immagine

il loro motto: una birra per ogni occasione, ogni occasione una birra
sarà, ma io avrei bisogno di cappuccino, l'espresso l'ho preso sotto casa
ho chiesto di potermi sedere fuori

Immagine

a parte il profumo di birra, di fronte, sulla piazza, si suona e che cosa c'è di meglio che fare colazione a suon di musica?

Immagine

e forse la colazione era anche meglio farla là
niente da dire sulla bontà, ma bretzel, un piccolo Gugelhupf mono porzione, una fetta di Tarte flambée, una specie di pizza bianca molto sottile condita con formaggio bianco, cipolle e pancetta e un piattino con 3-4 Mirabelles, le tipiche prugne gialle dolci non è proprio il massimo almeno per me ma va bene, ho voluto provare ho provato però adesso non riesco a farmi la salita a piedi e allora approfitto delle scale mobili di un vicino piccolo centro commerciale

Immagine

Immagine

tre veloci rampe di scale mobili mi portano nella parte superiore della strada, vicino al ponte che attraversa la città di sotto

Immagine

Immagine

e adesso si cammina
attraversiamo la strada, un altra è andiamo verso il..........

Immagine

Hotel Lausanne Palace
Costruito nel 1915 è un importante elemento del patrimonio storico di Losanna, il Lausanne Palace & Spa è un elegante e prestigioso hotel 5 stelle che trova posto nel cuore del quartiere degli affari e dello shopping
La struttura è di forte impatto

Immagine

Immagine

Immagine

Fronte all'hotel c'è Maison Mercier
Palazzo gotico e rinascimentale, edificio moderno e lussuoso, e' stato costruito fra il 1898-1900 da Francis Isoz, l'architetto responsabile del nuovo volto che la città assume all'inizio del secolo.
Oggi ospita servizi amministrativi e commerciali, sale riunioni, palestra e alloggi.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

In origine gli appartamenti di questo meraviglioso palazzo erano tutti lussuosissimi e ognuno di loro aveva in quasi ogni stanza splendidi camini di marmo, la sua terrazza e gli angoli del tetto sormontati da frontoni hanno fatto sì che venisse acclamata alla sua costruzione come una delle case più belle della città.
Oltre ai tre piani di appartamenti in origine nel palazzo, a dimostrazione dell'apertura mentale del proprietario erano presenti l' ufficio del registro di commercio, diverse comunità religiose tra cui la Sinagoga e poi gli avventisti greco-ortodossi del settimo giorno. L'edificio quasi subito accolse anche la Société Romande de Radiophonie che oggi è Radio Suisse Romande, una compagnia di scherma e persino un teatro delle marionette
Gli studi professionali che si sono succeduti nei suoi locali sono altrettanto varie: medici, insegnanti, banchieri, impiegati statali e artigiani lavorano tutt'ora sotto lo stesso tetto.
Maison Mercier ha regolarmente subìto lavori di restauro e ammodernamento negli ultimi 60 anni per soddisfare pienamente le moderne esigenze tecniche.
Le sue dimensioni imponenti e il suo stile originale ne fanno uno dei gioielli del patrimonio architettonico di Losanna.
E continuiamo ad andare verso il bellissimo parco che si apre davanti a noi
La zona è tutta pedonale

Immagine

Immagine

ed è il posto di diversi Consolati

Immagine

molti i monumenti fra cui questo a A. Vinet

Immagine

da Wikipedia: Alexandre Vinet
è stato un teologo, filosofo, giornalista e critico letterario e storico svizzero
nato a Ouchy, Lousanna 17 giugno 1797 e morto a Clarens, 4 maggio 1847
divenire pastore alla facoltà di teologia di Losanna, insegnò lingua e letteratura francese al ginnasio di Basilea e quindi consacrato al ministero religioso nella sua città natale nel 1819.
Per tutta la vita fu critico letterario e teologo.

Ci sono belle fontane

Immagine

e fiori, fiori, fiori

Immagine

Immagine

Il parco è grandissimo, molto esteso ed è pieno d'aria e/o angoli riparati
Nello stesso sono presenti dei palazzi veri monumenti della città fra cui, fra cui il maestoso Palazzo di Giustizia
Purtroppo mi son persa la possibilità di domandare una visita guidata del Tribunale federale svizzero. Il formulario per l'iscrizione alle visite, va fatto almeno 42 ore prima e non ne ero a conoscenza per cui stavolta possiamo vederlo solo esternamente.

Immagine

Bello da vedere è circondato da un bel prato all’inglese tenuto benissimo e una meravigliosa panoramica.

Immagine

Immagine

Altra cosa che arricchiste il meraviglioso parco è la statua dell'eroe elvetico Guglielmo Tell e quale luogo migliore per ospitarla se non il prato davanti il Palazzo di Giustizia.

Immagine

Come spesso accade agli eroi medievali, il personaggio di Guglielmo Tell è avvolto da leggenda e mistero.
Eletto eroe nazionale svizzero, si pensa sia vissuto tra il XIII ed il XIV secolo, sebbene sulla sua reale esistenza ci siano ancora numerosi dubbi
Narra la leggenda che la famiglia Tell vivesse nel Canton Uri, dove Guglielmo e la famiglia vivevano per lo più di caccia e si diceva abilissimo nella caccia con la balestra.
Sempre secondo la leggenda intorno al 1300 il locale amministratore dei beni della famiglia degli Asburgo, fece erigere nelle terre dell’ Impero il “Cappello Imperiale” e nelle principali piazze svizzere apparve quindi questo simbolo dell’autorità, davanti al quale tutti i passanti si dovevano inchinare, pena la confisca di tutti i beni materiali e il rischio di condanna a morte per delitto di lesa maestà.
Il nostro eroe, passando per la piazza principale di Burglen commise proprio questo errore, e non si inchinò davanti al cappello asburgico.
Venne quindi citato e dovette comparire davanti ad un tribunale pubblico, allestito nella piazza e presieduto dallo stesso amministratore.
Guglielmo Tell venne condannato a morte, ma l'amministratore gli propose uno scambio: e cioè, poteva aver salva la vita se, data la sua abilità con frecce e balestra, fosse stato in grado di centrare una mela posta sulla testa del figlioletto, cosa che Tell ovviamente accettò e riuscì nell’ impresa, colpì la mela con una sola freccia, ma gli venne trovata una seconda freccia, nascosta nella giacca, destinata ad uccidere lo stesso amministratore nel caso la prova non fosse riuscita.
L’ira dell’amministratore causò l’incarcerazione di Guglielo che, venne immediatamente arrestato e condotto verso la prigione di Kussnacht, nell'omonimo comune , costruita su un isolotto nel mezzo del lago di Zugo.
All’ improvviso, durante la traversata, una tempesta si abbattè sul lago, Tell che oltre che abile balestriere si diceva essere anche un abile timoniere, convinse i suoi carcerieri a liberarlo, per poter portare in salvo la barca cosa che chiaramente riuscì a fare.
In effetti in pochi istanti Guglielmo Tell portò la barca sulla sponda del lago, approfittandone per sfuggire alle guardie.
Per tre giorni si nascose tra i boschi che circondavano il lago, ed il terzo giorno, appostatosi lungo la via che portava a Zurigo, ebbe l’occasione di uccidere l'amministratore e non se la fece sfuggire.
La leggenda prosegue narrando di come i popoli svizzeri, venuti a conoscenza delle gesta di Guglielmo Tell, insorsero contro gli amministratori asburgici, liberando la Svizzera dagli Imperatori nel 1315, sempre la leggenda vuole che Tell abbia preso parte alla battaglia finale contro l’esercito degli Asburgo nei pressi di Morgarten e fedele alla leggenda che lo vide come simbolo di ribellione contro il potere, a difesa del popolo svizzero, si racconta che Guglielmo Tell perse la vita nella metà del 1300, nel tentativo di salvare un bambino caduto nelle acque di un fiume in piena.
E adesso, visto che vi ho tediato abbastanza con leggende e descrizioni varie, facciamo una pausa



Avatar utente
Didi
Capo 3^ Classe
Capo 3^ Classe
Messaggi: 1460
Iscritto il: 17/07/2017, 14:54
Località: milano

Re: [DIARIO] Ma si, facciamo una puntatina...

Messaggioda Didi » 07/01/2018, 23:47

Maria non ci tedi affatto, questo diario é estremamente interessante!




Torna a “Viaggi & Vacanze Off-Topic”

  • Social Networks

  • Pubblicità