Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Apriamo in questa sezione i diari delle nostre vacanze non crocieristiche per raccontare le nostre emozioni...
Avatar utente
sciguetto
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9138
Iscritto il: 24/11/2014, 16:37
Crociere Effettuate: 8
Località: Svizzera

Re: Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Messaggioda sciguetto » 05/04/2019, 16:03

LA MACINATURA



La macinatura del caffè è sempre stato un procedimento piuttosto faticoso e in certi casi... ingombrante.
Ecco l'utensile per il caffè turco




Immagine



In pratica un mortaio grazie al quale si ottiene una polvere impalpabile (e quindi anche in parte solubile) come non si riesce ad avere con i macinini tradizionali.

A proposito del caffè turco si dice che permettesse di capire se si era ospiti molto o poco graditi. Se nella tazzina che vi offrivano ce n'era poco voleva dire che eravate graditi, se ce n'era molto invece no. Tutto si basava sul fatto che le tazzine erano di ceramica piuttosto fine e senza manico: quindi se il caffè era poco si riusciva a tenere in mano la tazzina tenendola al bordo, se era molto le dita invece toccavano la parte molto calda della tazzina e ci si scottava....

Anche i macinini per il caffè hanno subito una notevole evoluzione, si parte più o meno da qui


Anche i macinini per il caffè hanno subito una notevole evoluzione, si parte più o meno da qui


Immagine



per arrivare ai primi macinacaffè turchi




Immagine




apparsi in contemporanea a quelli europei brevettati da un inglese nel 1799




Immagine




passando per quelli americani che con i loro doppi volanti ricordavano i battelli a vapore fluviali




Immagine





Gli americani brevettarono anche i macinacaffè a muro




Immagine




Come vi dicevo all'inizio, per molto tempo il caffè non fece ingresso nelle case e restò "confinato" ad alcuni negozi , ecco un macinacaffè da drogheria.



Immagine



Ora bando alle ciance e come premio (almeno spero...) per avermi seguito fin qui passiamo a vedere un po' di foto ;-)



Immagine

Immagine
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine






ed eccoci ai macinacaffè elettrici.... bruttarelli....




Immagine





e chiudo l'argomento con una carrellata di macinacaffè di varie epoche e mini macina caffè






Immagine

Immagine


Bruno ● Admin di Mondo Crociere Forum

“Si nasce soli e soli si muore. Non sarebbe male, se non fosse per tutti i rompic...... che incontriamo tra nascita e morte.”

 

Avatar utente
sciguetto
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9138
Iscritto il: 24/11/2014, 16:37
Crociere Effettuate: 8
Località: Svizzera

Re: Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Messaggioda sciguetto » 05/04/2019, 16:55

LE CAFFETTIERE


siamo arrivati al "clou", ci addentriamo tra gli utensili per "fare" il caffè !




Immagine




Una carrellata di macchine per il caffè, ancora dotate di proprio fuoco "aperto"




Immagine




sempre con fuoco aperto, ma saliamo di un gradino come qualità




Immagine

Immagine




Immagine

Immagine




questo è un pezzo rarissimo




Immagine

Immagine




queste invece sono le bis-bis-bis-bisnonne delle caffettiere elettriche (funzionavano con 110 volt)




Immagine

Immagine






e concludiamo l'argomento con una carrellata di modelli tra i più svariati




Immagine

Immagine

Immagine


Bruno ● Admin di Mondo Crociere Forum

“Si nasce soli e soli si muore. Non sarebbe male, se non fosse per tutti i rompic...... che incontriamo tra nascita e morte.”

Avatar utente
Didi
Capo 3^ Classe
Capo 3^ Classe
Messaggi: 1490
Iscritto il: 17/07/2017, 14:54
Località: milano

Re: Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Messaggioda Didi » 05/04/2019, 17:39

Grazie Bruno , decisamente interessante la tua visita.
Nel lontano 1983 visitai in Guatemala una piantagione di caffè e ricordo il molto lavoro richiesto per arrivare ai chicchi essicati.Allora era una procedura lunga e faticosa.Chissà ora.
Qui è interessante vedere il passo successivo, i vari tipi di macinatura che hanno una grande importanza.
Ogni paese ha le sue preferenze.
in Grecia e Turchia la polvere è veramente sottile, con la nostra macinatura non riusciremmo mai a fare il caffè turco che va a depositarsi sul fondo della tazzina e non viene filtrato. E' un caffè forte e buono ma non a tutti piace. Lo avevo gradito durante una cena a Salonicco e la padrona di casa felice che lo avessi apprezzato e mi fossi interessata di come veniva fatto, mi portò in cucina e mi mostrò come farlo e mi regalò appunto un kg. di questo caffè impossibile da fare con la nostra macinatura.
Devo dire che anche con le macchine per espresso ho constatato l'importanza di quale marca scegliere in base alla macinatura più compatibile alla propria macchina.
Amo molto il caffè, ma quello fatto in Italia. All'estero un espresso buono è molto difficile da trovare. Solitamente mi astengo e bevo tè piuttosto che le lunghe brodaglie di caffè.
Rimasi molto male in Messico dove andai convinta di bere un buon caffè ed invece trovai solo una bevanda tipo americana lunga ed acquosa. ! 20 giorni senza caffè mi pesarono tantissimo non essendo preparata all'astinenza.
Fortunatamente in nave cercando il bar giusto ho sempre trovato un buon espresso.
Per essere sincera mi ha meravigliato sentir parlare di caffè in Svizzera.



Avatar utente
sciguetto
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9138
Iscritto il: 24/11/2014, 16:37
Crociere Effettuate: 8
Località: Svizzera

Re: Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Messaggioda sciguetto » 05/04/2019, 21:37

Didi, in Svizzera il caffè ha sempre avuto un buon ruolo, in Ticino anche grazie ad una intensa attività di contrabbando verso l'Italia negli anni 50/70 ;) . Oggi ci sono molte meno torrefazioni, ma resta comunque un buon business; da noi trovi degli ottimi espressi, è una cultura trasmessa dai molti italiani emigrati qui.
Certo, in Svizzera tedesca o vai in bar gestiti da italiani o bevi altro...


Bruno ● Admin di Mondo Crociere Forum

“Si nasce soli e soli si muore. Non sarebbe male, se non fosse per tutti i rompic...... che incontriamo tra nascita e morte.”

Avatar utente
sciguetto
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9138
Iscritto il: 24/11/2014, 16:37
Crociere Effettuate: 8
Località: Svizzera

Re: Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Messaggioda sciguetto » 05/04/2019, 22:36

LE MACCHINE PER CAFFE' "ESPRESSO"




Questa è la prima macchina per il caffè espresso




Immagine





si metteva il carbone, lo si accendeva, si girava una manopola qui e una là, ed alla fine produceva UN caffè per volta.





Immagine




dopo qualche tempo anche questa venne elettrificata




Immagine





A partire dall'arrivo dell'elettricità si comincia a studiare seriamente come produrre un buon "espresso" (che deve il suo nome al fatto che il caffè era fatto "espressamente" per ogni cliente...); si capisce che calore e pressione sono importanti, ma che non si deve esagerare perché altrimenti gli zuccheri contenuti nelle miscele si carmellizzano ed alterano perciò profumo e sapore.
Si cercano nuove strade




Immagine

Immagine




e poi si realizza che una "leva" che comprime una molla potrebbe essere la soluzione, la pressione si ridurrebbe pian piano senza scaldare troppo la miscela di caffè; si arriva perciò alla "spaccadenti" che deve il suo nome al fatto che spesso la leva (piuttosto lunga) a volte sfuggiva di mano a chi la usava e sbatteva sul mento dell'incauto operatore...




Immagine




la strada sembra buona e si prosegue apportando sempre maggiori cambiamenti




Immagine

Immagine

Immagine

Immagine






Quindi tutto bene e si è trovata quadratura del cerchio?
Mica tanto... gli arredi delle case diventano sempre più moderni, quasi minimalisti (ricordate i mobili "svedesi"?) rispetto ai vecchi mobili grandi e intarsiati e le "leve" delle macchine per caffè espresso stonano ed occupano spazio.

Allora via le leve ed avanti a manopole e bottoni che svolgono lo stesso lavoro (anzi, più preciso...).

La svolta è della FAEMA con la sua E61, così chiamata per l'eccezionale e totale E(clissi) del 1961 (anno in cui depositarono il brevetto)






Immagine

Immagine





Ho quasi finito, ancora solo qualche "chicca"....
Voi pensate che le macchine per caffè espresso che si accendono da sole a una data ora, vi svegliano e poi preparano un caffè siano una meraviglia recente, giusto?

E invece no, esistono già dal 1930 circa.....




Immagine






e questa ha nientemeno che la luce per vedere bene dove si trova la tazzina con il caffè.....




Immagine









La prima Nespresso



Immagine






Infine una macchina per espresso da usare in.... auto




Immagine

Immagine


Bruno ● Admin di Mondo Crociere Forum

“Si nasce soli e soli si muore. Non sarebbe male, se non fosse per tutti i rompic...... che incontriamo tra nascita e morte.”

Avatar utente
Tano
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 6388
Iscritto il: 19/11/2014, 23:49

Re: Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Messaggioda Tano » 05/04/2019, 22:38

Bellissima questa pagina, veramente bella.
Penso alla mia attuale macchina per macinare e vedere tutta sta evoluzione che é stupenda.
Anche a me piace il caffe come le fanno in Italia, In Argentina é piú acquoso ma non é male. Ricordo poi quando sulle navi si passava per Santos in Brasile ed i miei genitori compravano caffe a quintali.
Anche qui era piú acquoso pero un buon caffe é un buon caffe. Tanto in Argentina e specialmente in Brasile si sente la purezza del caffe.
Noi Italiani....siamo fanatici.
Il caffe in America ? No, non hanno neanche l´immaginazione di che cosa sia un buon caffe.

Vedo ora le macchine da caffe.......quelle con la leva .....continuano ad essere le migliori !!!!! Infatti mi sembra averle viste ancora a Napoli in funzionamento e penso che ancora si fa in qualche bar che lo fa eccezionale.



Avatar utente
sciguetto
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9138
Iscritto il: 24/11/2014, 16:37
Crociere Effettuate: 8
Località: Svizzera

Re: Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Messaggioda sciguetto » 05/04/2019, 22:48

SERVIZI DA CAFFE'



Solo qualche foto




Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine







Et voilà, siamo arrivati alla fine. Grazie per avermi seguito e per la pazienza ;-)


Bruno ● Admin di Mondo Crociere Forum

“Si nasce soli e soli si muore. Non sarebbe male, se non fosse per tutti i rompic...... che incontriamo tra nascita e morte.”

Avatar utente
Didi
Capo 3^ Classe
Capo 3^ Classe
Messaggi: 1490
Iscritto il: 17/07/2017, 14:54
Località: milano

Re: Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Messaggioda Didi » 05/04/2019, 23:22

Bellissima questa parte.
Bruno io ricordo i terribili caffé bevuti più di 50 anni fa a Lugano o Chiasso e da allora in Svizzera ho abolito il caffé. Una cioccolata mi risultava assai più gradevole perció non conosco più il caffé elvetico e non ho più neppure occasione di tornare sovente nel Canton Ticino.
Nel dopoguerra e anni 50 da Milano si andava in Svizzera ad acquistare la maglieria intima perché era irrestringibile ed assai più bella di quella italiana. Si comperavano le tavolette di cioccolata, le sigarette e si faceva il pieno di benzina. Al bisogno si comperavano pure gli orologi, ma erano casi rari per via del costo.
Poi si doveva passare la dogana e ci sembrava di essere dei contrabbandieri incalliti.... e che paura di finire allo spoglio con tre maglie di lana addosso!



Avatar utente
sciguetto
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 9138
Iscritto il: 24/11/2014, 16:37
Crociere Effettuate: 8
Località: Svizzera

Re: Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Messaggioda sciguetto » 05/04/2019, 23:31

Erano i cosiddetti tempi d'oro, c'era commercio e cominciava a girare qualche soldo. Oggi se vieni a Chiasso è irriconoscibile, negozi chiusi ovunque...


Bruno ● Admin di Mondo Crociere Forum

“Si nasce soli e soli si muore. Non sarebbe male, se non fosse per tutti i rompic...... che incontriamo tra nascita e morte.”

Avatar utente
Didi
Capo 3^ Classe
Capo 3^ Classe
Messaggi: 1490
Iscritto il: 17/07/2017, 14:54
Località: milano

Re: Pensionati alla riscossa: museo del caffè

Messaggioda Didi » 05/04/2019, 23:33

La macchina baby gaggia 2000 regalatami anni fa :D :D la sto usando ancora a Sanremo. Credo stia per esalare l'ultimo respiro ma non é detto. Potrebbe aver bisogno solo di una pulizia e del cambio di una guarnizione.




Torna a “Viaggi & Vacanze Off-Topic”

  • Social Networks

  • Pubblicità