Egitto, in picchiata le crociere sul Nilo

News, Informazioni e quant'altro sulle crociere fluviali...
Avatar utente
Dani Ncl
Tenente Comandante
Tenente Comandante
Messaggi: 7112
Iscritto il: 24/11/2014, 21:38
Crociere Effettuate: 3
Località: (MC)

Egitto, in picchiata le crociere sul Nilo

Messaggioda Dani Ncl » 15/05/2015, 15:24

Il Cairo - Il business delle crociere sul Nilo quasi non esiste più. Colpa della crisi egiziana, quella socio-politica che ha colpito il Paese da alcuni anni. Poi dei recenti fatti di Tunisi, con l’attentato al Museo del Bardo, che hanno comunque allontanato molti turisti dall’intera area del Nord Africa.

Il Cairo - Il business delle crociere sul Nilo quasi non esiste più. Colpa della crisi egiziana, quella socio-politica che ha colpito il Paese da alcuni anni. E poi dei recenti fatti di Tunisi, con l’attentato al Museo del Bardo, che hanno comunque allontanato molti turisti dall’intera area del Nord Africa. Del resto i numeri parlano chiaro: nel 2011 le unità da crociera che solcavano le acque del fiume erano 300. Imbarcazioni di piccole e medie dimensioni, che oggi si sono drasticamente ridotte a circa dieci. Negli ultimi anni infatti migliaia di visitatori hanno abbandonato l’Egitto, per lo più americani ed europei, tra cui molti italiani. Prima della caduta dell’ex presidente Hosni Mubarak, il Paese faceva registrare una media di 15 milioni di turisti all’anno, ma nel 2014 sono stati meno di dieci milioni. E le previsioni per il 2015 non sono incoraggianti visto che il dato potrebbe scendere ancora, appena sopra i 6 milioni di visitatori. Nonostante i numeri in forte calo, l’attuale governo egiziano guidato da Al Sisi ha fatto sapere di voler puntare ancora sul settore turistico ed in particolar modo proprio sul business delle crociere, dichiarando di voler raggiungere, per il 2020, l’ambizioso traguardo di 20 milioni di escursionisti stranieri. In Egitto, i porti di riferimento sul Nilo sono da sempre quello di Assuan, posizionato sulla riva orientale del fiume e lo scalo di Luxor, situato dove sorgeva l’antica città di Tebe. Le navi impiegate per questo tipo di crociere fluviali sono nella maggior parte imbarcazioni che possono trasportare al massimo alcune centinaia di passeggeri, come il “Steam Ship Sudan”, vaporetto costruito alla fine dell’800 e poi restaurato in epoca recente.

Ma nel Paese africano la situazione è precipitata negli ultimi mesi anche per quanto riguarda le classiche crociere sul mare. Qualche settimana dopo l’attentato in Tunisia, Msc Crociere ha annunciato la sospensione delle tappe in Egitto, sostituite con nuovi approdi nel Mediterraneo «alla luce della situazione geo-politica attuale - ha motivato la società - ed in risposta alle chiare richieste del mercato». La compagnia guidata dalla famiglia Aponte ha specificato che «gli scali per il momento devono essere sostituiti fino ad un ripristino totale della sicurezza e soprattutto fino a quando queste mete non saranno percepite come sicure agli occhi dei consumatori». Stessa decisione, in questo caso adottata già da alcuni anni, è stata presa sia da Costa Crociere che da Royal Caribbean togliendo gli scali egiziani dagli itinerari delle loro navi.

Il nuovo ministro del Turismo de Il Cairo però ha ribadito in più di un’occasione che il Paese punta fortemente sul rilancio di questo settore ed anche sul comparto delle crociere, comprese quelle fluviali. Prima dell’inizio della crisi socio-politica che ha colpito l’intera area del Nord Africa, il turismo garantiva all’Egitto un fatturato annuo sopra i dieci miliardi di euro. Parte dei quali arrivavano dai turisti che prendevano d’assalto le navi che solcavano le acque del Nilo. Imbarcazioni per lo più oggi dismesse lungo del rive del fiume. In attesa di un ritorno di europei e americani.

Fonte : http://www.themeditelegraph.it/it/shipp ... index.html


Spagna, Baleari e Malta ● Costa Concordia 2011
Francia, Spagna, Italia ● Costa Diadema 2016
Grecia, Croazia, Montenegro ● Costa Deliziosa 2019

 

Avatar utente
Guardacoste
Capo 2^ Classe
Capo 2^ Classe
Messaggi: 1965
Iscritto il: 19/10/2014, 7:18
Crociere Effettuate: 5
Località: Olbia

Re: Egitto, in picchiata le crociere sul Nilo

Messaggioda Guardacoste » 15/05/2015, 22:50

Che peccato ... Un posto così meraviglioso rovinato da popolazioni che hanno segatura nella testa


Il marinaio spiegó le vele al vento ma il vento non capì .


Piero ● Collaboratore di Mondo Crociere Forum

“Il marinaio spiegó le vele al vento ma il vento non capì.”

Immagine



Torna a “Crociere Fluviali”

  • Social Networks

  • Pubblicità